Catechismo

Iscrizioni catechismo

settembre '13

Sono aperte le iscrizioni per il catechismo per l'anno 2013-2014.

Per maggiori informazioni clicca qui

Devono essere iscritti i bambini e ragazzi dalla terza elementare alla seconda media, che frequentano il catechismo in Duomo, a San Francesco e presso l’Istituto salesiano San Luigi.

I genitori dei bambini di seconda elementare devono iscriversi per gli incontri previsti per loro.
Il catechismo comincerà martedì 15 ottobre.

Genitori, tocca a voi!

marzo '13

Per fortuna, mandare i figli al catechismo non è più un’imposizione né un vincolo. Al contrario è una scelta libera e responsabile, compiuta dai genitori nella consapevolezza di nutrire per se stessi e per i propri figli un profondo desiderio di bene e di felicità, che il dono della fede concorre a soddisfare. Proprio per questo motivo, per accompagnare meglio i bambini nel loro cammino, è bene che gli adulti partano per primi e li precedano.

Muovendo da queste convinzioni, abbiamo invitato i genitori dei bambini di seconda elementare, che non frequentano ancora il catechismo perché troppo piccoli, a partecipare ad alcuni momenti d’incontro pensati espressamente per loro, per conoscersi, condividere un po’ di tempo e chiedersi che senso ha oggi essere cristiani ed educare i bambini secondo il Vangelo.

Nella prima serata si è riflettuto sul fatto che la catechesi rivolta ai bambini persegue due obiettivi: renderli consapevoli del dono che è Gesù, pane di vita che si rende presente nell’Eucarestia; inserirli nella comunità, sperimentando la Chiesa come luogo d’incontro domenicale attraverso la partecipazione alla Messa e con i coetanei all’oratorio. Perché la proposta funzioni, è necessaria un’alleanza educativa tra le famiglie e la comunità. Ai genitori la parrocchia chiede di guardare al catechismo come ad un’occasione di crescita, non in concorrenza con altre offerte complementari alla scuola e neppure così insignificante da essere relegata all’ultimo posto.

Nel secondo incontro, gli adulti si sono presi un momento tutto per loro e hanno avuto modo di confrontarsi, stimolati da alcune riflessioni di Henri Nouwen: ognuno di noi è portatore di un immenso desiderio di felicità; ognuno di noi ha bisogno di “sentirsi amato”, di sentirsi riconosciuto come l’amato. L’amato è il prediletto, colui che per la sua unicità viene scelto e per questo benedetto, ma anche spezzato, perché possa essere donato. A parti da questi spunti, ci siamo chiesti: chi mi ha educato alla fede? Che immagine di Dio mi ha trasmesso? Sento nostalgia per quel Dio conosciuto da bambino? Perché ho deciso di mandare mio figlio al catechismo? Ha ancora senso scommettere sulla fede? Il Vangelo è impegnativo: è proprio Gesù che voglio che mio figlio segua? Lo lascio camminare da solo oppure sono disposto a mettermi in moto anch’io con lui?

Nell’incontro successivo alcuni catechisti hanno illustrato il metodo della catechesi biblico-simbolica, adottato da alcuni anni in parrocchia. Ai bambini vengono raccontate le storie della Bibbia, che devono essere memorizzate e provocano meraviglia, perché parlano di un Dio che è come non ci si aspetterebbe. È la catechesi delle domande di vita, che non offre soluzioni preconfezionate, ma tante risposte legate alla vita di ciascuno. Ai genitori è stato chiesto di sperimentare il metodo. È stato davvero interessante constatare quanto ha da dire e quanti interrogativi pone un brano di Vangelo apparentemente semplice e lineare, come quello di Gesù dodicenne sfuggito al controllo dei genitori e ritrovato nel tempio di Gerusalemme, seduto tra i dottori della legge.

L’ultimo incontro si pone l’obiettivo di riflettere sul valore della preghiera a partire da un’esperienza di preghiera. Gesù ha detto: “Quando due o più sono radunati nel mio nome, io sono in mezzo a loro”. Ciò significa che in ciascuna famiglia, che si sforza di vivere cristianamente, si può contare su una presenza, che ci garantisce di sentirci amati sempre e comunque.

Mandare un figlio al catechismo è diventata così un’occasione preziosa per riflettere sulla propria vita e su quanto è bello cercare Gesù e credere in lui.

Mariella

Ritiro Cresimandi

novembre '12

Per stare insieme e camminare insieme verso un Momento Importante del Cammino Cristiano non mancare al ritiro dei Cresimandi!

Per scaricare la locandina clicca qui!

Appuntamenti Catechismo

Non ci sono appuntamenti salvati
Feed RSS NOI Cattolici Tesoro nel campo Facebook